Bolgheri

Bolgheri è un caratteristico borgo, sviluppatosi attorno al castello medievale, che sorge su una modesta altura raggiungibile attraverso il suggestivo Viale dei Cipressi. La famosa strada, resa celebre dai versi di Giosuè Carducci, è lunga quasi cinque chilometri ed ha inizio a valle, sulla via Aurelia, proprio dinanzi al settecentesco Oratorio di San Guido.

La fama di Bolgheri oggi riconduce all’eccellenza dei suoi vini. Questa piccola “perla del mediterraneo” gode infatti di un microclima unico, che le ha permesso in breve tempo di diventare uno dei punti di riferimento più stimolanti per l’enologia mondiale.

Il famoso viale dei Cipressi che porta da San Guido a Bolgheri, realizzato dal Conte Guido Alberto della Gherardesca e reso celebre dal poeta Giosuè Carducci

Incisa della Rocchetta

In principio fu Bolgheri, poi venne il wwf Italia

Nel 1959 Mario Incisa della Rocchetta decise di trasformare la sua riserva di uccelli acquatici nella prima oasi faunistica privata italiana. Nel 1966, con la nascita del wwf Italia, l’Oasi di Bolgheri divenne la prima Oasi Italiana. Il rifugio faunistico si estende per circa 513 ettari interamente compresi nel territorio di Castagneto Carducci. Ogni anno l’Oasi di Bolgheri garantisce a numerose specie di uccelli acquatici soste invernali e transiti primaverili.

Dal “mito” Sassicaia alla Bolgheri Doc

Mario Incisa della Rocchetta impianta il primo vigneto di cabernet a Castiglioncello di Bolgheri nel 1944. La prima bottiglia di Sassicaia, con la stessa etichetta che conosciamo oggi, esce nel 1968. La DOC per il vino rosso arriva nel 1994 e disciplina i Bolgheri Superiore ed il Bolgheri Sassicaia, come primo esempio di “cru” italiano. Tanti anni ci sono voluti perche? si capisse che le geniali intuizioni del Marchese Incisa avevano creato un fenomeno particolare per la storia del vino italiano: quel fenomeno che rende i vini bolgheresi, piena e grande espressione di “terroir”, profondamente legati al suolo ed al clima del territorio da cui provengono.

La rarissima Cicogna bianca (Ciconia ciconia)

Lo stemma dei Marchesi Incisa della Rocchetta

Acque della salute

Terme del Calidario

Immersi in bagni di vapore e di acqua di sorgente a 36 gradi, uomini di epoche diverse cercarono calore e sollievo in questa sorgente, divenuta oggi un importane luogo di benessere.

Terme di Sassetta

L’acqua delle Terme di Sassetta e? una naturale espressione dell’energia del territorio. Ogni dettaglio tiene conto delle energie sottili, il complesso acquatico offre più percorsi sensoriali.

Talassoterapia

La talassoterapia e? un antico ed efficace metodo di rilassamento e cura che utilizza l’azione combinata delle risorse dell’ambiente marino, composte di clima, alghe, sabbia e fanghi.

Spiagge e mare

La Costa degli Etruschi ha spiagge bianche e cristalline, in prevalenza sabbiose e dorate. Hanno un carattere selvaggio e naturale, con tutt’intorno una storia millenaria.

Itinerari naturalistici

Itinerari a cavallo

Antichi percorsi naturali, alla riscoperta delle tradizioni, immersi nella natura e nella tranquillità delle colline maremmane, in sella ad una cavalcatura, lungo antichi percorsi, passando per eremi, monasteri, pievi e castelli, tra montagna, mare e colline.

Itinerari trekking

Percorsi naturali, talvolta poco agevoli, sempre suggestivi. Andar per tracce e per tappe, a piedi, su sentieri e strade, circondati dalla natura. Escursioni anche di più giorni, ristorando e pernottando tra rifugi, case coloniche ed agriturismi.

Itinerari in bicicletta

Percorsi ciclabili, su asfalto, terra, terra battuta e ghiaia. Esperienze su due ruote attraverso percorsi variegati, quando lunghi, quando brevi, quando semplici, quando complessi. Per vivere e scoprire in bicicletta l’autenticità dei territori della Toscana.

Storia, cultura e mare

Facilities

Vini più famosi al mondo

Momenti più importanti

In intime atmosfere

Per mare in barca a vela

Benessere e bellezza

Tutto per i bambini

In volo nei cieli

Tra balli e spettacoli

Una cucina d’autore

Sport e divertimento

Natura incontaminata

Sport estremi